giovedì 3 luglio 2014

NOVITA DECRETO RENZI

LE NOVITÀ DEL C.D. “DECRETO RENZI” DOPO LA CONVERSIONE IN LEGGE

RIFERIMENTO
DL n. 66/2014, convertito dalla Legge n. 89/2014

 Con la pubblicazione sulla G.U. della legge di conversione possono essere considerate definitive le novità contenute nel c.d. “Decreto Renzi”. In sede di conversione è stata confermata la maggior parte delle novità contenute nel testo originario, tra cui:

 il riconoscimento, per il 2014, del c.d. “Bonus 80 euro”;
 la riduzione delle aliquote IRAP a decorrere dal 2014;
 la revisione del regime di tassazione delle rendite finanziarie/capital gain con l’aumento dell’imposizione dal 20% al 26%;
 l’obbligo quasi “generalizzato” di utilizzo dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate e degli intermediari convenzionati con la stessa per i versamenti da effettuare con il mod. F24;
 la decorrenza dal 31.3.2015 dell’obbligo di utilizzo della fattura elettronica nei confronti delle “altre”

Pubbliche Amministrazioni e delle Amministrazioni locali.

Tra le novità si segnala che, in sede di conversione, sono state riviste le modalità di versamento dell’imposta sulla rivalutazione dei beni d’impresa, da effettuarsi ora in 3 rate (anziché in unica soluzione), nonché della TASI con “ufficializzazione” della proroga ad ottobre.

per maggiori info dello Studio